Linea con macchine diverse dalle mie. Le posso modificare per far funzionare la linea? e con la certificazione CE che faccio?

mi è arrivata una bella domanda e voglio condividere la risposta con questo articolo. La domanda è arrivata via Linkedin con un messaggio privato.

ed è iniziata così:
E possibile ricertificare una macchina già marchiata CE di un altro fornitore grazie

io ho subito iniziato a pensare ai rivenditori che comprano e rivendono cambiando solo il nome. Spesso avviene senza nessuna accordo commerciale.

e invece?

quindi gli rispondo:
asp… solo cambiare il nome senza nessuna modifica o integrazione in altro?

e lui mi tranquillizza rispondendomi così:
No si deve eseguire delle modifiche sia strutturali che di funzione

da questa risposta gli ho dato il numero di telefono e ne abbiamo parlato a voce. Via messaggio non si può fare tutto.

Capita spesso che l’utilizzatore compri una linea di produzione, in questo caso packaging da un costruttore e chieda di inserire all’interno delle macchine di altri. 

Perché lo fa? per il semplice fatto che deve risolvere delle specifiche di prodotto particolari. Magari quelle macchine le ha già oppure si fida di più di quel particolare macchinario rispetto ad altri. Ogni volta ci sono motivi diversi, ma questa abitudine è diffusa.

Il contatto mi dice che ha chiesto a due consulenti ed ha ricevuto risposte diverse e per questo motivo mi chiede lumi.

Ecco la risposta.

Se metto insieme più macchine che lavorano assieme con un unico sistema di comando creo una linea. Chi progetta e/o realizza la linea deve marcare CE l’insieme. Il contatto mi risponde che il cliente finale si rifiuta di firmare la dichiarazione di conformità e che pretende che lo facciano loro.

Io faccio notare che in questo caso loro devono risultare come capocommessa e coordinare il tutto. Solo in questo caso sono loro a realizzare la linea.

e per quanto concerne la certificazione? devo modificare le macchine degli altri e non ho il fascicolo tecnico. Uno dei due consulenti mi dice che non si può fare. Che mi possono fare causa.

Per prima cosa non è vietato modificare una macchina. La conseguenza diretta è che decade la certificazione CE del costruttore originale.

In questo caso devo ricertificare la macchina documentando le modifiche, valutando il rischio delle modifiche e devo assicurarmi che la nuova situazione rispetti tutti i RESS della direttiva macchine. Fatto questo non ho problemi a ricertificare. Ovviamente risolvete tutti i rischi residui palesi del vecchio costruttore.

e in caso di infortunio? cosa succede?

la autorità competenti cercheranno il nesso causale, la causa che ha generato la disgrazia. Trovato questo indagheranno se questo nesso causale è dovuto alla modifica o era già presente. Se era già presente ed occulto voi vi tirate fuori facilmente. Se invece è la vostra modifica ad aver cagionato il danno dovrete rispondere dell’errore.

ne abbiamo parlato ad un convegno presso Confindustria Romagna di cui postiamo un piccolo video. Meno di un minuto per rendere il tutto più chiaro.

 

 

       

Commenta:

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *