Manutenzione Pulsanti di Emergenza

Buonasera Claudio,

ho iniziato a seguire i suoi webinar e la sua pagina facebook. Vorrei ringraziarla per la disponibilità e le informazioni che riesce a divulgare con un linguaggio semplice e conciso.

Vorrei porle un quesito, sul quale mi sono imbattuta più volte, ma per il quale non ho ancora trovato una risposta: la verifica dei dispositivi di sicurezza, quali i pulsanti di emergenza. È obbligatorio verificarli? Se sì, qual è la norma di riferimento? Se no, ci sono delle buone prassi da seguire?

Grazie per quello che saprà dirmi

La risposta sull’obbligo della corretta manutenzione lo trova nell’articolo Articolo 71 del D.Lgs  81/08 Comma 4, punto 2.


Articolo 71 –

 Obblighi del datore di lavoro
1. Il datore di lavoro mette a disposizione dei lavoratori attrezzature conformi ai requisiti di cui all’articolo precedente, idonee ai fini della salute e sicurezza e adeguate al lavoro da svolgere o adattate a tali scopi che devono essere utilizzate conformemente alle disposizioni legislative di recepimento delle Direttive comunitarie.
2. All’atto della scelta delle attrezzature di lavoro, il datore di lavoro prende in considerazione:
a) le condizioni e le caratteristiche specifiche del lavoro da svolgere;
b) i rischi presenti nell’ambiente di lavoro;
c) i rischi derivanti dall’impiego delle attrezzature stesse;
d) i rischi derivanti da interferenze con le altre attrezzature già in uso.
3. Il datore di lavoro, al fine di ridurre al minimo i rischi connessi all’uso delle attrezzature di lavoro e per impedire che dette attrezzature possano essere utilizzate per operazioni e secondo condizioni per le quali non sono adatte, adotta adeguate misure tecniche ed organizzative, tra le quali quelle dell’ALLEGATO VI. 69
4. Il datore di lavoro prende le misure necessarie affinché: a) le attrezzature di lavoro siano:
1) installate ed utilizzate in conformità alle istruzioni d’uso;
2) oggetto di idonea manutenzione al fine di garan\tire nel tempo la permanenza dei requisiti di sicurezza di cui all’articolo 70 e siano corredate, ove necessario, da apposite istruzioni d’uso e libretto di manutenzione; 
3) assoggettate alle misure di aggiornamento dei requisiti minimi di sicurezza stabilite con specifico provvedimento regolamentare adottato in relazione alle prescrizioni di cui all’articolo 18, comma1, lettera z); b) siano curati la tenuta e l’aggiornamento del registro di controllo delle attrezzature di lavoro per cui lo stesso è previsto.

Cosa bisogna sapere del pulsante di emergenza:

Riarmo per comandi senza cavi – portatile
Se è stato attivato un pulsante di emergenza da un telecomando senza cavi, l’arresto deve essere possibile solo dopo che il pulsante attivato è stato riarmato. Detto in parole banali, abbiamo rialzato il pulsante di emergenza usato.

Il pulsante di emergenza posso schiacciarlo per sbaglio?
Il pulsante deve essere pensato per evitare questo rischio. Bisogna posizionarlo in modo tale che non lo si possa attivare per sbaglio. Non lo devo schiacciare sbadatamente.
Ci sono tante forme e tante tipologie di pulsanti, bisogna scegliere quello giusto.

Se uso cavi, funi o corde come pulsanti di emergenza?
Devo far attenzione che siano facilmente raggiungibili e utilizzabili. Non ha senso metterli in posti lontani.
Il cavo si deve flettere abbastanza da far scattare l’emergenza.
Non si deve flettere troppo e generare altri rischi o flettere troppo poco e attivarsi per sbaglio
Deve avere una lunghezza tra gli oggetti gestibile.
Deve essere ROSSA!

Che tipo di pulsanti di emergenza sono contemplati nella norma UNI EN 13850?
pulsanti attivabile con un palmo di mano
cavi, funi, barre, maniglie e pedali senza coperchio di protezione quando le altre soluzioni non sono applicabili.

Ma dove va messo il pulsante di emergenza
  • deve essere messo in ogni postazione di lavoro a meno che non abbia nulla da fermare
  • punti di ingresso e di uscita
  • punti dove si fa abitualmente manutenzione
  • tutti i punti di comando
  • zona di carico e scarico
  • tutti i punti dove si lavora
  • devo poterlo raggiungere senza correre nessun rischio ad una altezza compresa tra i 0,6 metri e 1,7 metri. Mentre i pedali devono essere per terra.

Di che colore devono essere i Pulsanti di Emergenza:
devono essere rossi su sfondo giallo.

Attenzione quando si usa una chiave per riarmalo.
Bisogna mettere una avvertenza vicino al pulsante per ricordare quali rischi si corre a riarmalo e il motivo della chiave.

L’emergenza non è un pulsante di STOP!
Bisogna fare di tutto per evitare questa confusione. Ad esempio usando i colori diversi, scrivendo cosa azionano e non mettendo solo l’emergenza dove gli operatori hanno bisogno di fermare la macchina.

Anni fa ho fatto questo video su questo argomento:

Questa bellissima guida asl lo spiega bene:

Commenta:

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *