Molti Lo Fanno E Non Se Ne Rendono Conto: Centralizzare Il Sistema Di Comando Di Più Macchine e Marcatura CE

Molti Lo Fanno E Non Se Ne Rendono Conto:

Centralizzare Il Sistema di Comando Di Più Macchine e Marcatura CE

Nel ciclo di vita delle macchine in fabbrica capitano molte cose, è difficile che non si presenti la necessità di metterci le mani per migliorare o per adeguare.

Un caso che succede di frequente ormai è l’intervento con cui si integrano tra di loro più macchine, in modo da creare quasi una linea di produzione. Ad esempio si possono mettere insieme una macchina che alimenta una attrezzatura e di seguito collegarci anche la parte di confezionamento primario e secondario. In generale inserendo dell’automazione. L’importante è che debbano lavorare in modo coordinato e che abbiano un sistema di supervisione o di comando in grado di essere orientato di volta in volta alla produzione di componenti distinti e di assiemi.

  1. Si tratta di “sistemi integrati”, che vengono abbreviati con la sigla IMS (integrated manufacturing systems)
  2. Sono stati trattati da una norma armonizzata: UNI EN ISO 11161:2010 – Sicurezza del macchinario – Sistemi di fabbricazione integrati

Quindi possiamo metterci il cuore in pace. Con uno sforzo minimo possiamo raggiungere anche per questo tema la presunzione di conformità.

In pratica basta iniziare con quanto descrive la EN 12100, e definire con cura limiti, modalità d’uso e così via, prendendo in esame i pericoli elencati nella norma.

Bisogna precisare ulteriormente che le cose sono differenti se il soggetto che esegue l’integrazione è un fabbricante unico, un fabbricante che integra anche macchine non sue, o se è l’utilizzatore.

IMPORTANTE È CHE CHI ESEGUE L’INTERVENTO NE PRENDA CONSAPEVOLEZZA: TANTE VOLTE INVECE QUESTO VIENE FATTO PENSANDO CHE, SE LE MACCHINE CHE VENGONO INTEGRATE SONO MARCATE CE, NON SERVE FARE NULLA.

Nella fase di valutazione del rischio bisogna esaminare con attenzione i rischi residui e le avvertenze segnalate in ciascun manuale, e tenerne conto in modo documentato, e se si rende necessario introdurre qualche modifica alle macchine da collegare.

Comunque una cosa deve essere chiara: è necessaria la marcatura CE del Sistema Integrato (IMS), la definizione in Direttiva macchine non lascia scampo, basta leggere l’Art. 2.

 

 

Commenta:

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *