COME METTERE IN REGOLA LO CARICO-SCARICO DI UN MACCHINARIO O IMPIANTO DI PRODUZIONE

COME METTERE IN REGOLA LO CARICO-SCARICO DI UN MACCHINARIO O IMPIANTO DI PRODUZIONE

OBBLIGHI DEL COSTRUTTORE- OBBLIGHI DELL’UTILIZZATORE

SULLE OPERAZIONI COSA SI DEVE GUARDARE:

Quando si usano dei contenitori per caricare un macchinario, come un forno, una camera calda, una lavatrice di pezzi, un bagno galvanico e così via) bisogna ricordarsi che si tratta di attrezzature di lavoro, la cui sicurezza è richiesta dall’81/08 negli articoli 69 e seguenti.

IMG_8441

Si deve ad esempio:

  1. assicurarsi che le casse utilizzate (analoghe a Dispositivo di presa positivo secondario) siano sicure:.vedi TUS 81/08 allegato 6 par 3.- e direttiva 2009/104 CE sicurezza attrezzature di lavoro (non sono in direttiva macchine come accessori di sollevamento).
  2. Assicurarsi che siano a norma gli accessori di sollevamento: magneti, catene e accessori eventuali con cui queste vengono assicurate al gancio.
  3. mettere a punto un programma obbligatorio di verifiche trimestrali degli accessori stessi, secondo TUS 81/08 allegato 6 paragrafo 3.1.2. Quindi verificare:

_ usura

_ deformazioni

_ intagli

_ riduzioni di sezione (diametro= misura)

_ allungamenti

sia con ispezione visiva sia con misure (evidenze oggettive)

  1. ridurre il rischio durante l’operazione di movimentazione. Sia il rischio di caduta del carico, sia quello ergonomico, dovuto alla necessità di spingere manualmente lateralmente il carico per accompagnarlo nella giusta posizione dentro il forno.

L’operatore non dovrebbe mai stare accanto al carico sospeso.

 

_______________________________________________________

 

ATTENZIONE:

Ceste e casse: In quanto fanno parte del carico non sono:

  1. d) «accessori di sollevamento»: componenti o attrezzature non collegate alle macchine per il sollevamento, che consentono la presa del carico, disposti tra la macchina e il carico oppure sul carico stesso, oppure destinati a divenire parte integrante del carico e ad essere immessi sul mercato separatamente. Anche le imbracature e le loro componenti sono considerate accessori di sollevamento;

ma:

Cio’ comunque non esime il costruttore, dall’obbligo di fornire all’utilizzatore «le informazioni utili alla valutazione e alla prevenzione dei rischi derivanti dall’uso normale, o ragionevolmente prevedibile, del prodotto, se non sono immediatamente percettibili senza adeguate avvertenze». In particolare dovrebbero essere, come minimo, fornite ovvero riportate sul prodotto informazioni su:
portata e sovrapponibilita’,
caratteristiche dimensionali,
peso nominale,
identificazione del carico massimo e di utilizzazione,
identificazione del materiale costitutivo.

Commenta:

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *