Indagine per infortunio sul lavoro presso il Costruttore del macchinario

ID-10082643.jpg

Cosa avviene presso il costruttore di macchine industriali dopo un infortunio grave, speriamo non mortale. Normalmente arrivano gli ispettori dell’asl (in lombardia si chiama così) negli uffici del costruttore a chiedere documentazione tecnica relativa al macchinario. Non ve lo dicono ma vogliono vedere se avete il fascicolo tecnico e abitudine a fare le carte. A seconda di quanto siete colaborativi sono più o meno gentili. Normalmente se si collabora è tutto più facile. Nei giorni successivi arriva una mail al costruttore in cui chiedono il fascicolo tecnico ai sensi dell direttiva macchine. Vi pongono un termine alla consegna, in questo modo determinano il “tempo ragionevole” descritto all’interno della direttiva macchine 2006/42. Nel caso in cui vi trovano non collaborativi mandano i carabinieri ad accertare ed evidenziare che il fascicolo tecnico semplicemente non esiste. Dopo questo momento la vostra posizione si aggrava notevolmente. Oltre alla procedura penale causata dall’infortunio si aggiunge la mancanza del fascicolo tecnico prescritto per legge. E’ probabile che vi chiedano l’elenco delle macchine e il baratro compare sotto i vostri piedi. E’ naturale prevedere una segnalazione al MiSE da parte dell’asl. Un consiglio ve lo possiamo dare sempre: mai mentire e collaborare con le indagini conviene sempre. Collaborare non vuol dire trascurare i propri interessi, ma farlo con competenza. infortunio mortale, costruttore macchinario, infortunio sul lavoro, indagini 81/08, indagini direttiva macchine,

Commenta:

commenti