SCALE PORTATILI PER ACCESSO ALLE MACCHINE

SCALE PORTATILI PER ACCESSO ALLE MACCHINE

(per operare –anche in quota- per regolazioni, manutenzione, pulizie, posizionamenti di materiali o utensili)

in generale l’accesso alle macchine in quota non viene previsto dal costruttore, sia per contenere il prezzo di vendita, sia perché non è sempre possibile predisporre un luogo di lavoro opportuno senza conoscere preventivamente la situazione dove verrà usata (limiti di spazio ed altro):

Allora l’utilizzatore deve provvedere a sue spese ad attrezzarsi, adoperando una semplice scala portatile quando sufficiente, o una piattaforma di lavoro dotata di accesso tramite scale, anch’essa portatile quando le operazioni da svolgere lo richiedono, in base alla valutazione dei rischi fatta.

Definizione e Riferimenti legislativi

Le scale portatili sono attrezzature di lavoro dotate di pioli o di gradini, sui cui una lavoratore può salire, scendere e sostare per brevi periodi.

Consentono di arrivare a posti di lavoro in quota; possono essere trasportate e installate a mano senza l’ausilio di mezzi meccanici.

Il D.Lgs 81/2008, all’art. 111, comma 3, dispone che il datore di lavoro utilizzi una scala portatile quale posto di lavoro in quota solo nei casi in cui l’utilizzo di altre attrezzature (per esempio, i trabattelli, i cestelli elevatori) considerate più sicure non sia giustificato a causa del limitato livello di rischio e della breve durata di impiego oppure dalle caratteristiche del sito che non può modificare.

Normativa:

TUS: D.Lgs 81/08 e s.m.i.

UNI EN 131-1: 2007 – Scale – Parte 1: Termini, tipi, dimensioni funzionali.

UNI EN 131-2: 2010 – Scale – Parte 2: Requisiti, prove, marcatura.

UNI EN 131-3: 2007 – Scale – Parte 3: Istruzioni per l’utilizzatore.

UNI EN 131-4: 2007 – Scale – Parte 4: Scale trasformabili multi posizione con cerniere.

UNI EN 131-7: 2013 – Scale – Parte 7: Scale movibili con piattaforma.

UNI EN 14183: 2004 – Sgabelli a gradini.

UNI 10401: 2004 – Scale d’appoggio portatili a sfilo e innestabili per usi professionali specifici per l’industria.

Destinazione d’uso

Le scale portatili possono essere utilizzate:

  • nelle lavorazioni nelle quali ci sia la necessità di operare in altezza;
  • nei lavori in quota (attività lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta ad altezza superiore a 2 m rispetto ad un piano stabile) solo nei casi in cui l’uso di altre attrezzature di lavoro considerate più sicure non sia giustificato a causa del limitato livello di rischio e della breve durata di impiego oppure a causa delle caratteristiche esistenti dei siti che il datore di lavoro non può modificare.

Le tipologie di scale portatili secondo la UNI EN 131-1 sono le seguenti:

Altre tipologie di scale portatili non sono di interesse in questo contesto specifico di servizio ai macchinari marcati CE.

Marcatura

Nessuna marcatura CE:

le scale non sono soggette a Direttive di prodotto, però devono assicurare il rispetto della “Sicurezza dei prodotti” e il TUS 81/08, e lo devono dichiarare nelle istruzioni e nella targa.

La targa di marcatura (non CE!) deve riportare le seguenti indicazioni:

– numero della norma: UNI EN 131;

– nome e indirizzo del fabbricante/distributore;

– tipologia (descrizione, numero e lunghezza dei componenti, lunghezza massima della scala durante l’uso);

– mese e anno di produzione e/o numero di serie;

– indicazione dell’inclinazione per le scale dove questo non sia ovvio a causa della loro struttura o forma;

– carico massimo totale portata (kg);

– che la scala deve essere utilizzata da una sola persona alla volta;

– peso della scala (kg);

– isolamento (se presente).

Scelta

La scelta di una scala portatile, quale attrezzatura di lavoro da adottare in una specifica realizzazione, dipende dai rischi da eliminare e/o ridurre, preventivamente individuati nell’attività di valutazione dei rischi.

Bisogna aver considerato magari che:

– si dovrà salire sulla scala fino a un’altezza tale da consentire al lavoratore di disporre in qualsiasi momento e comunque, anche per comportamenti scorretti prevedibili, di un appoggio e di una presa sicura;

– il lavoratore non si dovrà sporgere lateralmente per effettuare il lavoro;

– non dovrà salire o scendere per la scala portando materiali pesanti o ingombranti che pregiudichino la presa sicura;

Le scale portatili, quali attrezzature di lavoro, devono essere posizionate ed utilizzate in conformità alle istruzioni d’uso fornite dal fabbricante.

 

 

Commenta:

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *