Credevo fosse CE invece era un PACCO

[Credevo fosse CE invece era un PACCO]

Ciao,

oggi ti parlo di un tasto dolente, un aspetto sottovalutato da molti ma in realtà di primaria importanza, il biglietto da visita del tuo macchinario, la sua carta d’identità, senza la quale non avrebbe faccia e nome: il manuale.

Si pensa in genere che il manuale sia qualcosa che nessuno guarda, si pensa… infatti, è solo una falsa credenza.

Oggi io e mio padre abbiamo visionato presso un’azienda serissima un’apparecchiatura, molto semplice, una centralina con pompe, valvole e tutto ciò che ne fa di essa una vera e propria centralina.

Nel manuale – straordinariamente – c’era tutto: dichiarazione di conformità, marcatura CE, tutto riportato, perfettamente.

Unica sbavatura di questo bellissimo quadro che ti ho appena descritto?

Nel manuale il costruttore ha inserito tutti i relativi manuali dei suoi fornitori ad eccezione del suo.

Tu ora dimmi: come si fa?

Insomma, un grandissimo pacco farlocco.

Morale della favola che devi assolutamente portarti a casa?

Non acquistare mai e poi mai un macchinario senza aver prima controllato la documentazione in maniera ossessiva.

Sì perché tutti vogliono scaricare al prossimo il bidone e nessuno si prende la responsabilità di metterci la faccia e dichiarare quanto fatto da lui personalmente e perché mai tu, proprio tu, dovresti rischiare?

Non prenderti la colpa di altri. Che ognuno si prende la sua fetta di responsabilità, e la tua risiede proprio nel controllare PRIMA dell’acquisto ciò che stai comprando, con tanto di manuale annesso!

Se hai qualche dubbio e vorresti avere più informazioni per tutelarti maggiormente sapendo a cosa vai incontro quando fai un acquisto come quello di un macchinario industriale, contattaci.


A presto!

Ing. Claudio Delaini e Ing. Renato Delaini.

Commenta:

commenti