Saldature nel Fascicolo Tecnico di una macchina

Tantissimi infortuni a cui assistiamo sono causati dalle cattive saldature.

Questi spesso non sono seri, ma in ogni caso portano via molto tempo e causano non pochi problemi ai datori di lavoro.

Inoltre molte volte proprio per le situazioni che si creano, vedo litigare costruttori e aziende per chi dovrebbe avere i disegni costruttivi con la mappa delle saldature.

Sfatiamo questo mito: il disegno costruttivo è all’interno del fascicolo tecnico che va in officina del produttore e non dev’essere fornito al cliente.

Al suo interno vengono riportate tantissime informazioni, come il processo utilizzato, i materiali, Affidati sempre a professionisti!

Però in realtà esiste un altro libro dedicato totalmente alle saldature, si chiama welding book.

Cos’è il Welding book?

Il wedding book è un documento non obbligatorio, che riporta tutto quello che riguarda le saldature. Può essere richiesto dal cliente o creato per esigenza particolari di macchine complesse e al suo interno si trova una mappa completa delle saldature, con riportate le saldature e ognuna ha una tabella dove viene punto per punto tracciata la saldatura.

Nella PED è molto importante perché ti permette di tracciare tutte le saldature. Ad ogni saldatura viene poi data una sigla, ogni sigla indica qual’è la procedura da seguire, qual è il materiale di base, di apporto, le prove e chi ha effettuato la saldatura insieme al patentino. Questo serve a dimostrare in che modo è stata fatta la macchina.

E’ il libro che garantisce le saldature del fornitore, e ti permette di capire se è stato fatto bene tutto il lavoro.

Nel caso dei ventilatori le saldature pià importanti sono quelle della chiocciola, quelli della sedia e i ganci di sollevamento.

Che cos’è un fascicolo tecnico saldature? e le procedure?

Quando un’azienda costruisce deve preoccuparsi di certificare nel modo corretto tutti i prodotti, nel video potrai vedere solo una parte del Fascicolo tecnico, ovvero di tutta la documentazione necessaria per mettere a norma un ventilatore industriale.

Inoltre potrai vedere una serie di procedure per la ISO9000, necessarie a standardizzare il prodotto.

Purtroppo però in una realtà industriale è spesso difficile far corrispondere la carta a quel che succede in officina: ovviamente si parlano lingue diverse e questo può portare a incongruenze. Questo è il primo aspetto da non sottovalutare: far combaciare la carta con quello fatto il officina.

E’ necessario fare quindi delle verifiche, anche particolari, per assicurarsi che la situazione tecnica sia rispettata anche dal prodotto.

Tra le più interessanti troviamo quella del controllo delle saldature attraverso i liquidi penetranti, la procedura rileva tutti i difetti superficiali. Si tratta di un liquido colorato che entra dentro i buchi, successivamente viene inserito un liquido bianco che assorbe il primo ed evidenzia le problematiche presenti.

Dal punto di vista della documentazione, la procedura dev’essere accompagnata dal fascicolo con tutte le informazioni su chi ha effettuato le saldature, il tipo di controllo effettuato e la modalità operativa.

Questo controllo inoltre non può essere effettuato da chiunque, ma per rispettare gli standard ASME, è necessario affidarsi a un tecnico specializzato che abbia un patentino. Inoltre quando viene effettuata questa procedura va indicato per quali prodotti: esistono diversi marcatori per diverse esigenze.

In ultimo luogo, dopo aver effettuato la verifica occorre indicare il tipo di correzione effettuata (se presente) e procedere alla pulizia della superficie per evitare reazioni chimiche e altri problemi. Quando viene fornita? Generalmente all’inizio viene richiesta, insieme a tutti gli altri documenti da parte del cliente.

La seconda procedura molto interessante è quella per il controllo della saldatura. Anche in questo caso, non ci si può inventare nulla e bisogna seguire dei codici ben precisi, il controllo visivo che in molti reputano sufficiente, non basta. Si tratta di una check-list completa per verificare la saldatura effettuata.

Le prime cose controllare sono che non siano presenti saldature superflue, che il cordone sia conforme, che il materiale sia correttamente fuso e altro. Questo controllo in particolare, unito a quello visto precedentemente, garantisce che le saldature tengano nel tempo.

Alla fine del controllo viene stilato un vero e proprio report, successivamente inserito nella documentazione che viene da noi fornito insieme alla fattura. L’ultima verifica che può essere fatta per controllare le saldature di un ventilatore industriale, viene effettuato sulla tenuta. Si controlla quindi che un contenitore (in questo caso il ventilatore), tappato, non faccia uscire nulla dal suo interno.

Da non confondere con le prove idrostatiche, quest’ultime vengono effettuate con l’acqua all’interno e pressioni molto più elevate per evitare esplosioni. In questo caso invece viene messa in pressione la chiocciola, e attraverso acqua saponata passata sulle saldature si verifica la tenuta ed eventuali perdite.

Se compri un certo tipo di macchine, queste tre verifiche sono FONDAMENTALI. Richiedile al tuo produttore, verificate prima di comprare.

Commenta:

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *