Recipienti a pressione – ordine operativo di costruzione di un recipiente in pressione:

Recipienti a pressione

 ordine operativo di costruzione di un recipiente in pressione :

  • dimensionamento/progetto/calcolo
  • ingegnerizzazione/procedure costruttive
  • certificazione

usando i Requisiti Essenziali per la Sicurezza della PED diciamo cosa si deve fare:

1) la progettazione è regolata dal punto 2 dei RES (allegato I) ed i metodi di calcolo segono l’indicazione del punto 2.2.3 a) dell’allegato I della 97/23/CE che non indica quale metodo di calcolo utilizzare, ma indica solamente le specifiche che il metodo deve avere. Ciò permette una progettazione libera secondo le proprie esigenze.

2) la fabbricazione è regolata dal punto 3 dell’allegato I della PED ed in particolare se guardiamo le giunzioni permanenti (saldature) vale il punto 3.1.2 in cui è esplicito il riferimento alle norme tecniche armonizzate (EN) che vengono applicate per le categorie II, III e IV da un Organismo Notificato o da una Entità terza riconosciuta per il riconoscimento del processo e degli operatori.

recipienti a pressione

3) la difficoltà di predisporre un Fascicolo Tecnico dipende principalmente dalla pericolosità dell’oggetto (vedi allegato I)

Nel fascicolo dobbiamo raccogliere le note di calcolo ed una check list che dimostri come dalle scelte di progetto e costruzione fatte sono compatibili con i RES PED.

In sostanza:

  • i calcoli devono ottemperare l’allegato I della PED
  • i procedimenti di saldatura ed i saldatori devono essere qualificati secondo la pertinente normativa EN e se si fa riferimento alle categorie II, III o IV serve che qualcuno (ON o Entità accreditate) certifichi il lavoro.

Commenta:

commenti