Certificazione CE macchina ad uso interno Fascicolo Macchina?

fascicolo tecnico macchina
Ci sono delle domande che tornano sempre… per quanto noi pubblichiamo articoli da ormai quasi vent’anni sempre sullo stesso argomento.
Forse Google non posiziona le nostre risposte sui percorsi di ricerca di tutti.
Eccola di nuovo, la domanda evergreen che è tornata questa mattina:
“Un’azienda che produce per sé alcune macchine per la produzione (senza obiettivo di vendita delle stesse), una volta effettuata la valutazione dei rischi sulla macchina (anche coi riferimenti dei rischi interferenti di altre macchine e del sistema nel complesso), sia durante la progettazione che alla fine (per valutare i rischi residui) è “a posto”?
Ovvero: non esiste l’obbligo di certificazione per un macchinario prodotto per sé e per uso interno, vero? 
Secondo me , è sufficiente la redazione di un fascicolo macchina e non è necessario l’intervento di un organismo certificatore. 
Lo stesso discorso poi si può applicare ai sistemi di macchine (da considerare quindi un’unica macchina).
Ritengo poi che saranno il responsabile della sicurezza aziendale e il Datore di Lavoro ad aver la responsabilità finale  su quanto scritto e su quanto viene fatto in azienda.”
Bisogna chiamare l’ente notificato solo per alcuni macchinari particolarmente pericolosi elencati nell’allegato IV della direttiva Macchine. 
Quindi per oltre il 90% dei macchinari in circolazione, la marcatura CE è un autocertificazione.
Le regole non cambiano se la macchina la usi nella tua fabbrica o se la vendi. Il macchinario deve sempre essere sicuro e rispettare tutti i requisiti previsti.

Quale documentazione devo avere?

A chi la devo mostrare?

Questi devono essere disponibili sempre:

fascicolo Macchina è un documento riservato che deve essere mostrato solo a:

MiSE – Ministero Sviluppo Economico
Magistrato PM in caso di incidente grave sul lavoro

Commenta:

commenti