Installazione macchinario: cos’è che nessuno fa mai?

Molto spesso, per risparmiare, si tende a pensare:

“Che sarà mai l’installazione. Ci penso da solo così risparmio anche soldi!”.

Peccato però che l’installazione non consiste solo nell’attaccare il macchinario alla corrente. Possono esserci casi in cui la macchina necessita dei gruppi elettrogeni di sicurezza perché non salti mai la corrente, insomma ci sono casi particolari in cui non è sufficiente installare la macchina e basta.

Ti sembrano elementi banali?

Prova a pensare a cosa accadrebbe in un ospedale se i gruppi elettrogeni non fossero garantiti sulle macchine. In caso di black-out, la fornitura di ossigeno ai pazienti non sarebbe garantita!

In aeroporto idem! I gruppi elettrogeni garantiscono all’aeroporto di continuare ad operare anche in caso di black-out. Non oso immaginare ai disastri con il traffico aereo se non ci fossero!

In fabbrica è la stessa cosa. È fondamentale sapere quali sono i sistemi di sicurezza minimi necessari a garantire che chi utilizzerà quella macchina possa operare in sicurezza.

Se ti fai amico l’installazione o l’artigiano di paese, fatti rilasciare una dichiarazione in cui si assumono la responsabilità di aver letto il manuale d’istruzioni con tutte le sue avvertenze e di aver installato il macchinario seguendo quindi le indicazioni del costruttore.

L’unico pezzo di carta che trovo spesso è quello del collaudo. Il pezzo di carta che certifica la corretta installazione del macchinario, invece, manca sempre.

Spesso mi trovo a difendere o costruttori o utilizzatori, a seconda dei casi.

In quanto consulente, se dovessi trovare elementi per sostenere l’innocenza di un costruttore, uno dei primi elementi che sottolineerei è la mancata installazione corretta. In questo modo, sarebbe molto facile salvare il costruttore e “sconfiggere” l’utilizzatore.

È bene che tu le sappia queste cose.

Alla prossima, Ing. Claudio Delaini e Ing. Renato Delaini.

Non perderti il video:

 

 

 

Commenta:

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *