Attrezzature PED: classificazione di rischio

Classi di rischio delle attrezzature a pressione – PED

Attrezzature a bassissimo rischio

Non è richiesta una valutazione formale di conformità ai requisiti minimi di sicurezza (il fabbricante è comunque responsabile della sicurezza del proprio prodotto) ma devono comunque essere progettate e fabbricate secondo una buona pratica ingegneristica, devono essere corredate di adeguate istruzioni per l’uso e riportare in modo chiaro l’identificazione del fabbricante.

Attrezzature di Categoria I
Vi appartengono attrezzature ed insiemi a basso rischio.
La valutazione formale di conformità alla direttiva, è effettuata dal fabbricante stesso che al termine sottoscrive una Dichiarazione di conformità (a disposizione del cliente) ed appone sull’attrezzatura o insieme il marchio CE.
Devono essere progettati e fabbricati conformemente ai requisiti minimi di sicurezza della Direttiva, devono essere corredati di adeguate istruzioni per l’uso e riportare una targa di riconoscimento con i dati previsti dalla Direttiva stessa.

Attrezzature di Categoria da II a IV

Vi appartengono attrezzature ed insiemi a rischio crescente.
La valutazione formale di conformità alla direttiva è effettuata da un Organismo Notificato o da un Ispettorato degli Utilizzatori che, al termine, rilascia al fabbricante un Attestato di conformità e lo autorizza ad apporre il marchio CE.
Il fabbricante, ottenuto l’attestato, sottoscrive una Dichiarazione di conformità (a disposizione del cliente) ed appone sull’attrezzatura o insieme il marchio CE.
Devono essere progettati e fabbricati conformemente ai requisiti minimi di sicurezza della Direttiva, devono essere corredati di adeguate istruzioni per l’uso e riportare una targa di riconoscimento con i dati previsti dalla Direttiva stessa.
Nel caso di insiemi la valutazione di conformità è effettuata sia sulle singole attrezzature che compongono l’insieme (ciascuna secondo la propria categoria), sia sull’insieme in quanto tale.
La categoria di un insieme è la massima tra quella delle singole attrezzature che lo compongono.

PS: Fammi sapere cosa ne pensi dell’articolo.
Lasciami un tuo commento sotto al blog
quando hai finito di leggerlo per farmi sapere
se ti e’ piaciuto.

Commenta:

commenti