MOCA: Etichetta e Informazioni da dare al Consumatore Utilizzatore OSA

Schermata 2014-01-20 alle 16.24.21.png

MOCA: Etichetta e Informazioni da dare al Consumatore Utilizzatore OSA
ETICHETTATURA

i materiali e gli oggetti non ancora entrati in contatto con il prodotto alimentare al momento dell’immissione sul mercato sono corredati di quanto segue:

a) la dicitura «per contatto con i prodotti alimentari» o un’indicazione specifica circa il loro impiego (ad esempio come macchina da caffè, bottiglia per vino, cucchiaio per minestra), o il simbolo riprodotto nell’allegato ii;

b)speciali istruzioni da osservare per garantire un impiego sicuro e adeguato;

c) il nome o la ragione sociale e, in entrambi i casi, l’indirizzo o la sede sociale del fabbricante, del trasformatore o del venditore responsabile dell’immissione sul mercato, stabilito all’interno della comunità;

d) un’adeguata etichettatura o identificazione, che assicuri la rintracciabilità del materiale od oggetto;

e) indicazioni per i materiali «attivi» ed «intelligenti»

Le informazioni sono scritte in modo ben visibile, chiaramente leggibile ed indelebile.

I contenuti scritti sull’etichetta devono sempre essere scritti in una  lingua facilmente comprensibile per gli acquirenti.

Dove mostro le informazioni sull’etichetta nel mercato B2C:

a) sui materiali e gli oggetti o loro imballaggi;

b) su etichette poste sui materiali e sugli oggetti o sui loro imballaggi;

c) L’etichetta si può apporre su cartellini, chiaramente visibili per gli acquirenti, posti nelle immediate vicinanze dei materiali e degli oggetti solo se non possibile apporla sul prodotto per motivi tecnici dimostrabili.

Nel caso di vendita B2B le informazioni devono essere visibili su:

a)sui documenti di accompagnamento; o

b) sulle etichette o sugli imballaggi;

c) sui materiali e sugli oggetti stessi.

Conformità e gestione materiale per il confezionamento e imballaggio

l’impresa deve garantire:

• che siano definiti i materiali per il confezionamento e imballaggio

• che siano idonei a venire a contatto con gli alimenti

• che siano definiti i criteri e le modalità di accettazione e stoccaggio dei materiali per il confezionamento e l’imballaggio;

• che il materiale per il confezionamento e l’imballaggio siano immagazzinati in modo idoneo ad evitare contaminazioni

• che il materiale di imballaggio sia monouso o lavabile e disinfettabile se riutilizzato

• tutto il materiale che viene a contatto con gli alimenti deve essere igienicamente idoneo e, se del caso, pulito e disinfettato ad ogni uso

abbiamo scritto una guida sui MOCA che trovi a questo link su Amazon:

https://www.amazon.it/Non-scottarti-moka-guida-MOCA/dp/1979328455

 

Guida Certificazione MOCA

Commenta:

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *