Modifico Macchinario – Perdo Certificazione CE? quando?

Modificare le sicurezze di una macchina industriale in meglio non richiede nuova marcatura CE? (2006/42/CE dove?)

La normativa vigente in Italia prevede che ogni macchinario che viene dato in uso agli operai sia sicuro e che risponda al Titolo III del D.Lgs 81/08.
Più precisamente prevede che il macchinario sia sempre aggiornato alla norma tecnica più recente.
Accontentarsi della Certificazione CE originale non funziona più.
Quando passano troppi anni quella certificazione vale molto meno di quello che pensi.

Art. 71 D.Lgs 81/08
5. Le modifiche apportate alle macchine quali definite all’articolo 1, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1996, n. 459(N), per migliorarne le condizioni di sicurezza in rapporto alle previsioni del comma 1, ovvero del comma 4, lettera a), numero 3) non configurano immissione sul mercato ai sensi dell’articolo 1, comma 3, secondo periodo, sempre che non comportino modifiche delle modalità di utilizzo e delle prestazioni previste dal costruttore.

Art. 18 D.Lgs 81/08
z) aggiornare le misure di prevenzione in relazione ai mutamenti organizzativi e produttivi che hanno rilevanzaai fini della salute e sicurezza del lavoro, o in relazione al grado di evoluzione della tecnica della prevenzione e della protezione;

Abbiamo un problema:
quando aggiorno un macchinario perdo la certificazione CE del costruttore? O la mantengo?

La guida alla direttiva macchine dice questo:
§82 Macchine modificate prima della prima messa in servizio
Se le modifiche sono state previste o concordate con il fabbricante e sono state inserite nella valutazione dei rischi, nella documentazione tecnica e nella dichiarazione di conformità fornite dal fabbricante, la marcatura CE originaria del fabbricante resta valida. Se, invece, le modifiche sono sostanziali (per esempio, una modifica della funzione e/o delle prestazioni della macchina) e non previste o concordate con il fabbricante, la marcatura CE originaria decade e dovrà essere rinnovata.

E quindi come si fa?
Bisogna assicurarsi di non uscire dalla destinazione di uso prevista dal costruttore. Aggiornare i dispositivi di protezione è un obbligo di legge.
Ma la scelta di quali aggiornamenti fare non è a caso. Bisogna rispettare le norme tecniche previste per quello specifico macchinario.

Per questo motivo quando si compra un macchinario usato aggiornato bisogna pretendere una dichiarazione di rispondenza o perizia che dichiari che la macchina è sicura e conforme.

Comprare macchine usate non aggiornate e senza nessuna dichirazione o perizia è pericoloso. Se poi qualcuno si fa male la colpa è tutta tua. Non hai scampo. Per risparmiare due spiccioli hai messo in pericolo la vita dei tuoi operai.

Difenditi e pretendi quello che è giusto. Non prenderti le responsabilità di altri.
Compra bene.

Commenta:

commenti