Macchine da Imballaggio: Come Valuto il Rischio? Come le devo Guardare?

Le macchine per imballare ci sono in tutte le fabbriche., in funzione del prodotto che deve essere confezionato e spedito.

Si tratta di pallettizzatori, formatrici, astucciatrici, riempitrici, sigillatrici, incartonatrici, e così via.

Magari sono macchine ormai datate.

Quelle di cui trattiamo, sono a posto? Come proteggersi?

Specialmente il Costruttore: meglio tenersi aggiornato sulle norme armonizzate, perché danno la presunzione di conformità.

Ci sono norme cui fare riferimento? Altroché! E sono pure “troppe”.

Le norme della serie UNI EN 415 “Sicurezza delle macchine per imballare” sono attualmente 10.

Le prime tre sono di carattere generale, quindi meglio conoscerle.

Le altre sette riguardano una per una le varie macchine di imballaggio, per cui mettere insieme quelle generali e quelle specifiche costituisce una buona garanzia.

La più recente (marzo 2014) è la UNI EN 415-10 – in lingua italiana – che fissa i requisiti generali di sicurezza applicabili a tutte le macchine per il confezionamento e il packaging di prodotti. Essa affianca le norme specifiche della serie rivestendo un valore aggiunto in quanto stabilisce nuove prescrizioni di grande impatto che tutti i soggetti coinvolti o interessati devono conoscere, perché costituiranno il riferimento tecnico da cui partire per fissare le regole di sicurezza per le specifiche macchine per il packaging.

La norma UNI EN 415-10 tratta diffusamente tutti i pericoli significativi presenti sulle macchine, per i quali si prescrive l’adozione di specifiche misure di sicurezza.

 

Commenta:

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *