Una Cosa Che Devi Evitare: Costruttore Imprudente O Certificazione Sbagliata

UNA COSA CHE DEVI EVITARE:

COSTRUTTORE IMPRUDENTE O CERTIFICAZIONE SBAGLIATA

Tutti possiamo riconoscere un episodio come questo: a volte l’incidente rimane solo sfiorato.

Si racconta in mezza pagina.

fascicolo tecnico

Un impianto di recupero di materie plastiche, che non nominiamo esattamente per ovvie ragioni, era costituito da vari macchinari in sequenza. Era marcato regolarmente CE, ed era stato certificato da una ditta che si era preoccupata soprattutto di assemblare le varie macchine in una unica linea. Si era occupata dell’impianto elettrico, che di solito si chiama sistema di comando, e della sua messa in funzione corretta.

Una parte dell’impianto era costituito da una tramoggia per la raccolta del materiale sfuso da recuperare e da una coclea, che a sua volta andava a riempire una specie di cassone, alimentatore della parte successiva di estrusione. Inizialmente questa tramoggia di carico iniziale funzionava male, perché il materiale si impaccava e non scorreva. Allora furono installati due alberi a pettine, per facilitare il movimento e il riempimento costante della coclea. Se questo comportò una nuova marcatura CE non si sa, ad oggi. Oppure fu considerata una modifica modesta, all’interno della certificazione CE già fatta.

Comunque il dispositivo di marcia dei due alberi a pettine entrava in funzione quando il cassone rimaneva vuoto o quasi, e serviva a far funzionare meglio la coclea.

Quindi se il cassone era pieno, o messo fuori servizio, la coclea era ferma e così anche i due alberi a pettine.

Allora un operatore vuole scendere nella tramoggia (come al solito non si capisce perché) mentre tutto è fermo. Allora alza la griglia di protezione a protezione dell’accesso.

Mentre si trova all’interno, i due alberi si mettono in movimento (nonostante la griglia alzata). Lui non ha scampo, perché è da solo, non ha pulsanti di emergenza da premere, e non riesce a liberarsi.

Secondo il PM la colpa è del costruttore che ha messo insieme e certificato CE l’impianto.

Noi non siamo d’accordo.

Ora, se nelle carte di questo fabbricante troviamo ROBA BUONA, scriviamo di corsa una Relazione tecnica e magari lo tiriamo fuori subito dalle rogne. È quello che facciamo come specializzazione, come INGEGNERI LEGALI.

Se nelle carte troviamo poco e piuttosto impreciso, ci diamo da fare lo stesso, ovviamente, ma l’obbiettivo diventa differente: tentiamo di mettere il penalista in condizione di chiedere il patteggiamento.

 

 

 

 

 

Commenta:

commenti