Incidente sul Lavoro camuffato da Incidente Domestico

Oggi vorrei esortare tutti i direttori e gli imprenditori a prestare particolare attenzione alla sicurezza delle proprie macchine.

Questo messaggio è da diffondere ad alta voce per evitare grossi guai, anche e soprattutto a livello penale, che possono concretizzarsi a causa della poca sicurezza dei propri macchinari.

Poniamo che un tuo dipendente si faccia male sul posto di lavoro. Ogni tanto gli imprenditori cosa fanno? Cercano di convincere il dipendente ad andare in ospedale e a dichiarare di aver subito un incidente domestico, non un incidente sul posto di lavoro.

Quante volte ho sentito dire agli imprenditori “Dai ma è una cagata, cosa vuoi che sia”.

Poi però, magari, non è un infortunio così leggero e i postumi dell’infortunio iniziano a creare delle difficoltà crescenti al dipendente che, tra l’altro, fatica anche a rientrare sul posto di lavoro. A questo punto può accadere che il dipendente perda la pazienza e si rivolga ad un avvocato insieme al quale, presso i carabinieri o la procura, sporge denuncia.

A questo punto tu, imprenditore, ti ritrovi ad aver commesso due reati:

  1. Omessa denuncia d’infortunio;
  2. Insicurezza dei macchinari.

Quindi, per evitare questi spiacevoli situazioni io ti consiglio di chiamarci o, quantomeno, se vuoi continuare ad ignorare questi allarmanti segnali di pericolo, chiedi al tuo consulente di zona se hai tutto in ordine in fabbrica!

Alla prossima, Ing. Claudio Delaini e Ing. Renato Delaini.

Guarda il video:

Commenta:

commenti