Sicurezza Attrezzature di Lavoro: Cosa Controllo?

Copio da una guida dell’asl cosa bisogna guardare sui macchinari presenti nelle fabbriche. Cosa guarda un ispettore a prima vista? Cosa cerca a livello documentale?

Per la sicurezza delle attrezzature è quindi opportuno verificare:

  1.  l’apposizione della marcatura CE;
  2. la presenza della dichiarazione CE di conformità (ad esclusione del materiale elettrico);
  3.  la presenza delle istruzioni per l’uso nella lingua del paese di utilizzazione;
  4.  l’adeguatezza al lavoro da svolgere;
  5.  l’assenza di carenze evidenti, prima della messa in servizio.

E cos’è la dichiarazione di conformità?

La dichiarazione CE di conformità, necessaria per commercializzare e mettere in servizio il prodotto sul territorio della UE, non esime il datore di lavoro utilizzatore che acquista un’ attrezzatura marcata CE, dall’obbligo di accertarsi che la stessa sia effettivamente conforme ai requisiti di sicurezza, in funzione dello specifico lavoro da svolgere, prima di metterla a disposizione dei lavoratori. Per alcune tipologie di macchine la dichiarazione di conformità può avere come riferimento non i RES ma la norma armonizzata specifica. In questo caso il datore di lavoro può contare sulla presunzione di conformità per i rischi presi in considerazione dalla Norma.

Quando giriamo per le fabbriche tutto questo spesso non c’è. Ci sono macchinari vecchi ancora in uso, ci sono macchine autocostruite sui bisogni specifici di un prodotto e così via.

La documentazione è segregata in un armadio e li dimenticata.

Troviamo insiemi di macchine non marcati, dove l’utilizzatore ha unito per comodità macchinari costruiti da costruttori di macchine diversi e non ha valutato nulla. Lo ha fatto è basta.

E’ vero, bisogna correre per star dietro a tutto. E’ vero, la sicurezza costa.

Ma una valutazione dell’insieme vi protegge da cattive sorprese.

Ecco un video dove raccontiamo cosa vediamo nelle fabbriche:

 

Commenta:

commenti